foto pasta

Gli Strangozzi

Specialità tipiche dall'Umbria

Gli strangozzi, che fanno parte delle specialità tipiche della cucina umbra confezionate in particolare fra Foligno e Spoleto, sono una pasta di semola lunga a sezione quadrata o rettangolare.

Essendo una pasta che tradizionalmente viene fatta a mano è in grado di abbinarsi a perfezione con ogni tipo di condimento grazie alla sua superficie rugosa, caratteristica questa che Pasta del Frate è riuscita a recuperare grazie all'adozione di specifiche macchine e tecniche di lavorazione. Dalla loro origine umile e antica, gli strangozzi emergono con ricette con sughi a base di carne o verdure come quelle “alla spoletina”, “ai funghi”, “alla norcina”, per finire inevitabilmente con incontrare il tartufo sia nelle ricette sia direttamente nell'impasto con gli strangozzi al tartufo.

Difficile dire quale sia effettivamente l'origine del nome di questo formato di pasta, tant'è antica la loro preparazione nelle cucine dell'Umbria, una delle spiegazioni maggiormente accreditate, tuttavia, indica dei riferimenti storici relativamente recenti; gli strangozzi, infatti, deriverebbero il proprio nome dalla somiglianza con le stringhe di cuoio con le quali venivano strangolati i preti dai rivoltosi contro lo Stato Pontificio.

Ben più antica e significativa per comprendere le radici nella tradizione della cucina umbra di questo piatto è la leggenda secondo cui Federico Barbarossa, di sosta nel Castello di Pissignano, fra Foligno e Spoleto fu così deliziato da un piatto di Strangozzi al tartufo che decise di abbandonare i suoi disegni di saccheggio e conquista.